sabato 13 febbraio 2021

13-15 febbraio 1945, il bombardamento di Dresda: dal libro "DRESDA. SGUARDI DALL'APOCALISSE", con le foto INEDITE di Richard Peter Senior



Fui felice di non essere nel raid di Dresda,
anche se fui informato dei dettagli della missione,
perché quello fu un massacro non necessario.

Flight Lieutenant G. D. Linacre, DFC,
navigatore su di un Lancaster
del Pathfinder Squadron 635.

"Gli storici dibattono da decenni sulla valenza strategica o meno della città di Dresda nel 1944-1945, al pari che sul numero delle vittime del bombardamento; per fermarci ai più noti dei tempi recenti, tra i primi citiamo Frederick Taylor, tra i secondi Anthony Beevor . Vale la pena tuttavia innanzitutto notare come la maggior parte delle industrie, delle caserme militari e gli snodi ferroviari e stradali strategici nei pressi della città furono toccati per nulla o solo in parte dal bombardamento, che si concentrò appunto sui quartieri residenziali della Città Vecchia (Altstadt) di Dresda, come evidente dal Bomb damage diagram (schema dei danni da bombardamento) di Dresda della RAF, e come testimonianze di alti funzionari e militari e documenti ufficiali governativi inglesi e della RAF citino più volte l’esigenza politica di dimostrare plasticamente ai sovietici avanzanti in Germania la potenza distruttiva dei bombardamenti Alleati".

>>>Dal libro DRESDA. SGUARDI DALL'APOCALISSE, con le foto INEDITE di Richard Peter Senior, edito da ITALIA Storica, Genova 2020.

>>>Per acquistarlo mail a italiastorica@hotmail.com, nelle librerie specializzate o su Amazon: 



NOTA EDITORIALE

La prima sezione fotografica del libro propone le fotografie e le didascalie originali del libro fotografico di Peter Dresden – Eine Kamera klagt an (1949). La seconda sezione è un portfolio di fotografie scattate da Richard Peter a Dresda, appartenenti al fondo lui dedicato nella Deutsche Fotothek di Dresda, anch’esse attinenti alle tematiche del libro citato – Dresda prima e dopo il bombardamento e la sua ricostruzione –, ma non incluse in esso, o riprodotte in questa sezione nella loro interezza senza il ritaglio editoriale dell’edizione del 1949. Sono infine presentate le fotografie del fotografo Walther Hahn delle vittime del bombardamento, due delle quali furono incluse da Richard Peter senior in Dresden – Eine Kamera klagt an, e in appendice un approfondimento dello storico Jacques R. Pauwels sui motivi politici e militari alla base dell’attacco e un’analisi del saggista Enrico Petrucci sulle dinamiche dei Feuersturm, una testimonianza oculare delle conseguenze del bombardamento incendiario Alleato sulla città e sulla sua popolazione, oltre a mappe e documenti.










venerdì 12 febbraio 2021

IL GLADIATORE DI HITLER - Vita e battaglie del Generale d'Armata SS Sepp Dietrich



Charles Messenger
IL GLADIATORE DI HITLER
Vita e battaglie del Generale d'Armata SS Sepp Dietrich

Edizione italiana a cura di Andrea Lombardi e del Wehrmacht Research Group

Veterano della prima guerra mondiale, dove servì nell’artiglieria d’accompagnamento delle Sturmtruppen e nei primi reparti corazzati imperiali su Tank di preda bellica, e combattente nei Freikorps nei turbolenti anni della repubblica di Weimar, Josef “Sepp” Dietrich fu uno dei primi sostenitori del Nazionalsocialismo tedesco, legando indissolubilmente la sua vita ad Adolf Hitler e la sua carriera militare alla guida dell’élite delle SS, la Leibstandarte SS Adolf Hitler, dirigendone la formazione e le attività nella Germania degli anni ’30 e quindi guidandola in guerra nelle campagne di Polonia, Francia, Grecia e nei durissimi combattimenti sul fronte russo nel 1941-1943, per poi prendere il comando di Armate Panzer SS negli scontri finali in Normandia, Ardenne e Ungheria. Incensato dalla propaganda tedesca e diffamato da quella Alleata, condannato quale criminale di guerra per la strage di Malmedy dagli americani e per il suo ruolo nell’uccisione della dirigenza delle SA nella “Notte dei lunghi coltelli” del 1934 dalla Repubblica Federale Tedesca, Sepp Dietrich fu un comandante devoto ai suoi uomini e li guidò in alcuni dei combattimenti più feroci e nelle condizioni più dure vissute durante la guerra. In questa prima edizione italiana, ampiamente illustrata con foto, mappe e riproduzioni di documenti, lo storico militare inglese Charles Messenger fornisce un resoconto obiettivo della vita e delle battaglie di Sepp Dietrich e delle sue Waffen-SS, dipingendo un quadro vivido della vita sotto il Terzo Reich.

Brossura, F.to 15x23, 386 pagg., inserto ill. con 160 foto, mappe e documenti

Euro 29,00
ISBN 978-88-31430-13-5

Ordinabile nelle migliori librerie via il distributore LibroCo Italia, o direttamente presso l'editore ai recapiti in calce.

ITALIA Storica
Via Onorato 9/18
16144 Genova
GE
Telefono: 010 8983461
Tel.Cell.: 348 6708340
E-Mail: ars_italia@hotmail.com
Web: www.italiastorica.com

venerdì 15 gennaio 2021

IL CALDERONE DELLE STREGHE - La battaglia della sacca di Cherkassy, Gennaio-Febbraio 1944

 



IL CALDERONE DELLE STREGHE

La battaglia della sacca di Cherkassy, Gennaio-Febbraio 1944
di Günther Jahnke e Bernd Lerch

edizione italiana a cura di Andrea Lombardi
traduzione di Vincenzo Valentini
illustrazione di copertina di Giuseppe Rava

Il presente studio sulla “Sacca di Cherkassy” è un’analisi operazionale e tattica. Vi sono descritte la sequenza degli avvenimenti e lo sviluppo della situazione militare del fronte tedesco a sud di Cherkassy dal 28 gennaio al 17 febbraio 1944. Viene anche data un’ampia panoramica del quadro generale di ciò che avvenne tra la fine del 1943 e l’inizio del 1944 sul fronte dell’Heeresgruppe Süd, per assicurare una migliore comprensione del contesto della battaglia, che si distinse per drammaticità e svolgimento tattico dal resto degli eventi del fronte orientale.Il presente lavoro si sforza di dare una rappresentazione fattuale e quanto più esauriente possibile, grazie alla consultazione di una vasta mole di documenti d’archivio e fonti secondarie tedesche e sovietiche, diari di guerra delle unità coinvolte e testimonianze dirette di veterani. In appendice, numerose fotografie rare e inedite della battaglia, e la riproduzione delle mappe originali tedesche delle operazioni nella sacca.

Brossura, Formato 15x23, 494 pagine carta patinata lucida, 220 fotografie bn (molte rare e inedite), 18 a colori, 9 mappe originali a colori, 5 mappe bn.

Euro 36,00
ISBN 9788831430128

Ordinabile nelle migliori librerie via il distributore LibroCo Italia, o direttamente presso l'editore ai recapiti in calce.

ITALIA Storica
Via Onorato 9/18
16144 Genova
GE
Telefono: 010 8983461
Tel.Cell.: 348 6708340
E-Mail: ars_italia@hotmail.com
Web: www.italiastorica.com


domenica 1 novembre 2020

Catalogo ITALIA Storica III/2020 ora online!

 

Cliccate sulla foto sopra per visualizzare il nostro ultimo catalogo storico-militare!



venerdì 16 ottobre 2020

Maglietta t-shirt EZRA POUND - CANTOS PISANI by Drunken Sailors Ltd








DISPONIBILE! Maglietta 100% cotone EZRA POUND - CANTOS PISANI più cartolina a soli 18 Euro + spese di spedizione! 

Taglie disponibili S, M, L, XL, XXL, vestibilità normale, cotone leggero! Solo 50 magliette tirate (poche taglie M e XL rimaste), sconti per ordini multipli, info mail a ars_italia@hotmail.com

La maglietta prende ispirazione dalla foto segnaletica delle autorità d’occupazione americane di Ezra Pound, scattata nel campo disciplinare militare di Metato (Pisa) il 26 maggio 1945; sul retro i versi “Come una formica solitaria da un formicaio spaccato, dal naufragio dell’Europa, ego scriptor”, dal Canto LXXVI del 1945, raccolto nei Canti Pisani, potente immagine poetica dell'Europa alla fine della seconda guerra mondiale e della frattura storica conseguente. 

© Drunken Sailors Ltd. 
L’editore ringrazia FerroGallico per la collaborazione grafica.


giovedì 1 ottobre 2020

Novità: Enrico Finazzer con la collaborazione di Ralph Riccio, Guida alle Artiglierie italiane nella seconda guerra mondiale, 1940-1945



Enrico Finazzer 
con la collaborazione di Ralph Riccio
Guida alle Artiglierie italiane nella seconda guerra mondiale
1940-1945


Regio Esercito italiano
Repubblica Sociale Italiana
Esercito Cobelligerante


In questo volume vengono trattati tutti i pezzi d’artiglieria di produzione nazionale, straniera e di preda bellica utilizzati dal Regio Esercito nella seconda guerra mondiale, in organico ai Reggimenti di artiglieria divisionale ed ai Raggruppamenti di Corpo d’Armata e di Armata, illustrandone in schede sintetiche ma esaustive le principali caratteristiche tecniche e l’impiego che ne è stato fatto sui diversi teatri, comprese le dotazioni d’artiglieria delle FF.AA. della Repubblica Sociale Italiane e del Regno del Sud nel periodo 1943-1945, e permettendone un confronto immediato con le artiglierie degli altri Eserciti. Sono inoltre illustrati i semoventi, autocannoni e trattori d’artiglieria e le diverse tipologie di munizionamento dei pezzi descritti.

Il volume è corredato da più di 300 immagini, molte delle quali inedite e non presenti nella sua prima edizione, provenienti dai fronti di guerra, dagli archivi fotografici dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito Italiano, della Fondazione Ansaldo, del Museo storico nazionale della guerra di Rovereto e da altri archivi pubblici e privati.

Formato 19x25, 296 pagg., 300 tra foto bn e disegni al tratto, Euro 29,00, e
dito da ITALIA Storica, Genova 2020. 
ISBN 978-88-31430-10-4

Ordinabile nelle migliori librerie via il distributore LibroCo Italia, o direttamente presso l'editore ai recapiti in calce.

ITALIA Storica
Via Onorato 9/18
16144 Genova
GE

Telefono: 010 8983461
Tel.Cell.: 348 6708340
E-Mail: ars_italia@hotmail.com
Web: www.italiastorica.com

Novità nella collana OFF TOPIC: Enoch Powell, Il Discorso dei “Fiumi di sangue”




Enoch Powell
Il Discorso dei “Fiumi di sangue” 
Birmingham, 20 aprile 1968: il più rovente atto d’accusa contro l’immigrazione di massa e la sostituzione dei popoli mai fatto da un politico conservatore occidentale

Con uno scritto di Maurizio Serra 
Prefazione di Davide Olla 

Il 20 aprile 1968 il deputato inglese Enoch Powell terrà alla televisione ATV di Birmingham il suo discorso più importante, denominato il “Rivers of Blood” Speech perché, nel denunciare con veemenza i pericoli dell’immigrazione di massa, farà un riferimento a una delle profezie della Sibilla nell’Eneide; parlando di un fosco futuro se non si interviene drasticamente, dirà:


“Quando guardo avanti, sono pieno di presagi; come un Antico Romano, mi sembra di vedere «Il fiume Tevere schiumare di molto sangue»”.

Tutto prende origine dalla prima legge “antidiscriminatoria” e “contro l’incitamento all’odio razziale” che sarà varata dal governo laburista nello stesso anno: il Race Relation Act. Powell la ritiene profondamente ingiusta e potenziale fonte di discriminazione verso i suoi concittadini. La ricetta di Powell? Stop immigrazione e rimpatri. Per molti inglesi dell’epoca non era razzismo, ma si trattava di giustizia sociale, di mantenere un minimo di qualità della vita faticosamente conquistata dopo le lotte sindacali e due guerre mondiali – e, infatti, la Working Class inglese appoggerà in massa Powell, tra lo sconforto dei laburisti e della Left studentesca – e anche di molti conservatori moderati tra i suoi stessi compagni di partito.


F.to 13x20, 64 pagg., Euro 10,00, ITALIA Storica, Genova 2020.


Ordinabile nelle migliori librerie via il distributore LibroCo Italia, o direttamente presso l'editore:

ITALIA Storica
Via Onorato 9/18
16144 Genova
GE

Telefono: 010 8983461
E-Mail: ars_italia@hotmail.com

lunedì 28 settembre 2020

Novità nella collana OFF TOPIC: "XXVIII poemi di sangue e fede", di Steve J. Drakos



Ventotto Poemi, testi composti da Steve J. Drakos per gli album "Blood To Blood" (2008) e "Industrial Devils" (2020), brani di successo degli anni '90, singoli rock. Con interviste, copertine di vinili e cd, fotografie. Prefazione: James Porrazzo, Andreas Nyqvist, Marco E. Malaguti, Susi Medusa Gottardi. Postfazione: Francesco Boco. 

Steve J. Drakos, patriota Europeo sulla linea del fronte da tutta una vita, non ha mai vacillato dalla verità della libertà tradizionale. Oltre a questo, è un musicista che all'età di 17 anni ha fondato la prima potente reazione punk/skinhead dell'Europa meridionale nel 1980, Nabat, per poi divenire parte vitale della fondamentale rock band nazionalista Skrewdriver, suonando nella loro uscita più influente: "Blood & Honour". Quindi, diventa un fotografo professionista e un artista coraggioso dell'Eros, e uno sperimentatore di percorsi sonori elettronici. Infine, in questo libro, la prova che Steve J. Drakos è anche un poeta, nei suoi testi dionisiaci dagli album "Blood to Blood" e "Industrial Devils", dai suoi singoli punk-rock e persino dalle sue hit electro degli anni '90, creati nel vero stile ellenico dell'Iliade.

Editore: ITALIA Storica
Collana: Off Topic
Formato: 13x21, brossura
Pagine: 242 p., ill.

EAN: 9788831430036
Prezzo: Euro 16,00

Ordinabile nelle migliori librerie via il distributore LibroCo Italia, o direttamente presso l'editore:

ITALIA Storica
Via Onorato 9/18
16144 Genova
GE

Telefono: 010 8983461
E-Mail: ars_italia@hotmail.com
FB: https://www.facebook.com/italiastoricaedizioni

Il Comandante Bardelli

Il Comandante Bardelli
Rara foto in divisa da Ufficiale della Regia Marina

Il Comandante Bardelli

Il Comandante Bardelli
A Nettuno, nel Btg. Barbarigo della Xa MAS

Il Comandante Bardelli

Il Comandante Bardelli
Assieme ai suoi marò del Barbarigo

Decima MAS

Decima MAS
Ufficiali del Btg. Maestrale (poi Barbarigo): Tognoloni, Cencetti, Posio, Riondino...

MAS a Nettuno affondano un Pattugliatore americano

MAS a Nettuno affondano un Pattugliatore americano
L'azione di Chiarello e Candiollo in copertina all'Illustrazione del Popolo del 19 marzo 1944