mercoledì 26 dicembre 2007

Tarnova per Casarrubea



In questa pagina Web

http://www.edscuola.it/archivio/interlinea/note_a_margine_di_un_viaggio.htm

tale Casarrubea scrive:

"Quando t’inerpichi nel Carso, poi, senti il tempo lungo della violenza, tra le due città al confine sloveno, epicentro di follie come lo sterminio, ad opera della Decima Mas, del villaggio sloveno di Trnvo (Tarnova)".

Incredibile. La resistenza del Btg. Fulmine a Tarnova, accerchiato dai partigiani titini, e citata anche in libri sloveni, viene fatta passare come "sterminio [...] del villaggio sloveno".

Notare poi come il resto dell'articolo non si discosti dalla presunta equidistanza bipartisan, alla Stella del Corsera (un buffetto al centrosinistra, in modo da poter schiacciare con una pressa il centrodestra): sembra che si citino le malefatte di ambo le parti, ma a una cauta citazione delle foibe seguono, a caterva: San Sabba, estremismo nero anni '70, violenze contro slavi, campi di prigionia, partigiani di spirito puro che lasciano testimonianze di grande umanità e civiltà prima di essere passati per le armi, etc.

Paradossale coma Casarrubea inizi il suo compitino con:

"E’ preoccupante pensare a quanta strada debba ancora fare l’uomo prima di raggiungere, sui fatti della sua storia, la serenità del giudizio di cui ha bisogno, anche per il suo avvenire e per quello dei suoi figli".

Incredibile. Ma purtroppo vero.

Se volete commentare, fatelo qui (vi invito, nel rispetto delle altrui opinioni, per quanto assurde e meschine esse siano, di farlo con tatto):

http://casarrubea.splinder.com/

Giuseppe Casarrubea

Cell. 349-7326198
Tel.casa 091-8907124
e-mail: icasar@tin.it

I recapiti sono stati postati direttamente sul Web dall'interessato, quindi non vi è alcuna violazione della privacy. http://www.parlamento.it/parlam/leggi/96675l.htm

Invito inoltre Casarrubea a postare su questo Blog documenti comprovanti "lo sterminio, ad opera della Decima Mas, del villaggio sloveno di Trnvo (Tarnova)".

Altrimenti, faceva meglio a risparmiarsi questa "mala figura".

1 commento:

ennekappa ha detto...

Purtroppo l'ignoranza e la falsita' si e' impadronita di questo stato e dei suoi "commensali" che non perdono occasione per erigersi sempre piu' vincitori e sopratutto storici di parte, in questo caso poi si mente proprio su come sono andate realmente le cose, una battaglia di 3 giorni e 3 notti con circa 200 uomini del Fulmine accerchiati da oltre 2000 titini...mah, ogni commento e' superfluo...la Storia comunque ha un grande alleato che e' il tempo che e' sempre galant'uono e prima o poi la verita' si fa largo e i falsi e bugiardi vengono sempre messi all'angolo.

Il Comandante Bardelli

Il Comandante Bardelli
Rara foto in divisa da Ufficiale della Regia Marina

Il Comandante Bardelli

Il Comandante Bardelli
A Nettuno, nel Btg. Barbarigo della Xa MAS

Il Comandante Bardelli

Il Comandante Bardelli
Assieme ai suoi marò del Barbarigo

Decima MAS

Decima MAS
Ufficiali del Btg. Maestrale (poi Barbarigo): Tognoloni, Cencetti, Posio, Riondino...

MAS a Nettuno affondano un Pattugliatore americano

MAS a Nettuno affondano un Pattugliatore americano
L'azione di Chiarello e Candiollo in copertina all'Illustrazione del Popolo del 19 marzo 1944