sabato 27 dicembre 2014

Gianni Tedeschi CIAO, MARINAIO! LUIGI RIZZO E I MAS IN ADRIATICO Una storia di gloria e d’amore nella Grande Guerra

 






















Gianni Tedeschi

CIAO, MARINAIO!
LUIGI RIZZO E I MAS IN ADRIATICO
Una storia di gloria e d’amore nella Grande Guerra


Ciao Marinaio! narra le avventure di un giovane marinaio della Regia Marina di nome Alvise e di Nellie, una ragazza americana, sullo sfondo della nella Grande Guerra a Venezia, città che all'epoca si trovava prossima al fronte austriaco e soprattutto porto italiano da cui partivano le audaci imprese dei M.A.S., i piccoli motoscafi siluranti, frutto del genio italiano, che furono la spina nel fianco della flotta nemica in tutto il Mare Adriatico.
Alvise è appunto un marinaio facente parte della squadriglia di M.A.S. al comando del Tenente di Vascello Luigi Rizzo. L'autore, Gianni Tedeschi, veterano del Battaglione Risoluti della Xa MAS, ha avuto sicuramente l'importante intuizione di creare un romanzo storico che avesse un’ambientazione marinara al fine di ricordare le vicende belliche navali italiane durante il Primo Conflitto Mondiale, vicende spesso meno note rispetto agli episodi della guerra di posizione lungo le trincee, che tanto hanno caratterizzato questa guerra, ampiamente descritti in memorie, ricordi e pellicole che ne hanno ricostruito le atmosfere e gli ambienti. Scorrono quindi alcuni grandi episodi di guerra che si svolsero nel Mar Adriatico in cui Gianni Tedeschi inserisce la figura del marinaio Alvise quale diretto protagonista, azioni condotte con i M.A.S. quali il forzamento di importanti basi, l'affondamento della Corazzata “Wien”, la Beffa di Buccari alla quale partecipò il Poeta Soldato Gabriele D'Annunzio e l'affondamento della Corazzata “Santo Stefano”, azioni che cancellarono la cocente sconfitta che la Regia Marina aveva subito nella Battaglia di Lissa del 1866, e che annullarono di fatto il controllo austriaco su tutto il Mare Adriatico.


Formato 14x21, 144 pagine, alcune illustrazioni, 18,00 Euro.


ORDINI E INFO:
“ITALIA Storica”
Via Onorato 9/18
16144 Genova
GE – Italia

Tel. 348 670 8340
E-Mail ars_italia@hotmail.com
Web http://www.italiastorica.com/
Blog http://associazioneitalia.blogspot.com

martedì 16 dicembre 2014

Strani italiani. Storie di uomini e donne controcorrente di Valeria Isacchini, Vincenzo Meleca



Segnaliamo un interessante libro di un autore amico di ITALIA Storica, edito da Greco&Greco:

Strani italiani. Storie di uomini e donne controcorrente 
di Valeria Isacchini, Vincenzo Meleca

Le biografie di alcuni connazionali poco conosciuti che, tra Ottocento e Novecento, hanno dimostrato disinteresse per il proprio “particulare”, disponibilità al rischio, coerenza con le proprie idee, patriottismo.

Il cospiratore mazziniano che si distingue nella Guerra Civile americana, il domenicano coperto di medaglie al valore militare, il sommergibilista che sdegnosamente rifiuta ciò che considera un tradimento dell’alleato, la ricca signora che finisce in galera per aver aiutato nostri militari, il pilota ventiduenne che si sacrifica per distrarre gli artiglieri inglesi, un gruppo di Italiani che resistono all’occupazione britannica dell’Eritrea e tanti altri.

Valeria Isacchini, reggiana, collabora con diversi siti e riviste di storia. Insegnante, è autrice di diversi saggi e s’interessa in particolare di storia delle colonie italiane nel Corno d’Africa.

Vincenzo Meleca, avvocato, giornalista, ufficiale dell’Esercito in congedo, è autore di numerosi testi articoli nel campo del diritto del lavoro e della gestione delle risorse umane. E’ un grande appassionato di viaggi e storia militare.

venerdì 21 novembre 2014

Ostfront! Le tattiche della Wehrmacht sul Fronte Russo, 1941-1945, ORA DISPONIBILE!




















Ostfront!
Le tattiche della Wehrmacht
sul Fronte Russo,
1941-1945
Serie Ostfront Vol. 4


Lo scopo di questo testo, steso per conto dell’US Army nel 1953 da un gruppo di comandanti di reparto tedeschi veterani del fronte orientale, era di fornire ai comandanti di piccole unità del materiale d’istruzione riguardo il fronte russo durante la seconda guerra mondiale, basato su esperienze del loro stesso livello. Un attento studio degli esempi portati nel testo fornisce molte lezioni sulla tattica, la logistica, le tecniche di combattimento e nel coordinamento delle armi, sull'influenza del terreno e delle condizioni climatiche sulla condotta delle operazioni, e sulla qualità degli uomini e degli ufficiali tedeschi e sovietici che combatterono sul fronte russo, permettendo di gettarvi uno sguardo realmente approfondito. Infatti, per dare ai lettori una conoscenza profonda e dettagliata delle condizioni di vita e di combattimento sul campo di battaglia, lo studio delle azioni delle piccole unità è di maggiore utilità che una conoscenza superficiale delle grandi operazioni, che sono di competenza dei comandanti e degli stati maggiori degli alti comandi.

Le decine di esempi tattici riportati includono delle azioni di Fanteria davanti a Leningrado nel settembre 1941, nei combattimenti difensivi dell’inverno 1941-1942 e a Stalingrado nel 1943, di reparti Panzer nelle fulminee avanzate dell’estate del 1941 e del 1942 e nelle azioni difensive e nei contrattacchi del 1943, sino ai disperati combattimenti di retroguardia del 1944-1945, e di Genieri d’assalto nell'attraversamento di fiumi, nella bonifica di campi minati e nella distruzione delle posizioni fortificate russe, come nei combattimenti per la linea Stalin nel luglio 1941. Sono poi analizzate le tecniche e le tattiche impiegate in condizioni particolari, quali il combattimento nella taiga e nella tundra, lungo le linee fluviali, nelle foreste e nella lotta antipartigiana.

Le azioni descritte sono accompagnate da mappe dettagliate, utili all'appassionato di storia militare per comprendere meglio lo svolgersi dell’azione relativa e al Wargamer che volesse riprodurre sul tavolo da gioco gli scontri esemplificati, e da numerose fotografie.


F.to 17x24, 304 pagg., numerose mappe e fotografie b/n. Euro 29,00.


INFO E ORDINI:
Associazione Culturale “ITALIA Storica”
Tel. Cell. 348 6708340
E-Mail ars_italia@hotmail.com

Spese di spedizione gratis con pagamento sul conto Corrente Postale N° 8857864
IBAN: IT-22-D-07601-01400-000008857864 intestato “ITALIA Storica”
o sul Paypal frundsberg@libero.it, o + 5,00 Euro per spedizione Contrassegno

mercoledì 29 ottobre 2014

Ardengo SOFFICI KOBILEK - Giornale di battaglia Altipiano della Bainsizza, agosto-settembre 1917



 Ardengo SOFFICI
KOBILEK - Giornale di battaglia
Altipiano della Bainsizza,
agosto-settembre 1917

Per i cento anni dall’ingresso dell’Italia nella Grande guerra (1915-2015), ‘ITALIA Storica’ ristampa questo capolavoro, arricchito da una prefazione dello storico Pierluigi Romeo di Colloredo. 
‘Kobilek - Giornale di battaglia’, è il diario della partecipazione del Tenente Ardengo Soffici e del suo 128° Reggimento Fanteria Firenze all’XI Offensiva dell’Isonzo, passata alla storia come Battaglia della Bainsizza, offensiva a cui parteciparono un milione di soldati del Regio Esercito e che costituì il culmine dello sforzo bellico italiano, portando l’Italia ad un soffio dalla vittoria sull’Austria-Ungheria.

Disse il critico letterario, e reduce della Grande Guerra, Pietro Pancrazi:

È finalmente uscito in Italia un libro, o giornale, o diario, dove la guerra è vista, vissuta e raccontata com’è e per quello che è, senza amplificazioni, né falsificazioni, né attenuazioni bugiarde… da uno dei nostri scrittori più evidenti e più certi. Il sottotitolo voluto da Soffici per Kobilek è giornale di battaglia: non a caso il racconto è una vera e propria cronaca dello scontro vista dagli occhi dell’autore, che come una telecamera, inquadra e fruga per il campo di battaglia e fa trasparire le forti emozioni vissute. Leggere Kobilek è una vera e propria esperienza.

Brossura, f.to 14x21, 142 pagg., alcune ill. bn e colori, Euro 18,00


INFO E ORDINI:
Associazione Culturale “ITALIA Storica”
Via Onorato 9/18
16144 Genova
GE – Italia
P. IVA/C.F. 02033100997

Tel. Cell. 348 6708340
Tel. 010 824086

E-Mail ars_italia@hotmail.com
Blog http://associazioneitalia.blogspot.com
 
Conto Corrente Postale N° 8857864 IBAN: IT-22-D-07601-01400-000008857864 intestato “ITALIA Storica”.

La Controbanda! Storia e operazioni del III Gruppo Esplorante Arditi e della Controbanda di Calice Ligure ‐ Divisione F.M. San Marco -




La Controbanda!Storia e operazioni del III Gruppo Esplorante Arditi
e della Controbanda di Calice Ligure
‐ Divisione F.M. San Marco -

a cura di Andrea Lombardi

Sadici torturatori di partigiani e rastrellatori di civili inermi, o una delle migliori unità per la controguerriglia delle forze italo-tedesche in Italia nel 1943-1945? Il III Gruppo Esplorante della Divisione Fanteria di Marina “San Marco” dell’Esercito Nazionale Repubblicano, derivante dal 10° Reggimento Arditi e comandato dal Tenente Colonnello Vito Marcianò, contese con successo l’entroterra ligure e le Langhe ai partigiani dal 1944 al 1945, non subendo le tattiche partigiane, con il loro stillicidio di imboscate e colpi di mano, ma rivoltando verso le bande queste stesse tattiche, affinate e messe in pratica con la spietata efficienza militare tipica dei reparti Arditi. Il Gruppo operò prima in Liguria alle dipendenze della 34. Infanterie-Division del Generale Theobald Lieb, che seppe per primo sfruttarne appieno le capacità offensive, e poi rientrò alla Divisione “San Marco”, mantenendo però sempre, dato l’altissimo spirito di corpo e rendimento degli Arditi e il carisma del loro comandante, una netta indipendenza d’azione dalla Grande Unità. Gli Arditi del Comandante Marcianò divennero presto un vero incubo per le formazioni partigiane, costantemente individuate e braccate dalle pattuglie a lungo raggio del Gruppo Esplorante, capaci di penetrare sin nei rifugi ritenuti più sicuri dalle bande. Le operazioni del Reparto sono qui ricostruite in dettaglio attraverso un bilanciato confronto di spesso contrastanti fonti edite e d'archivio, tra le quali il verbale del processo al Comandante Marcianò e a diversi membri dell'Esplorante tenuto ad Asti nel 1947, qui riprodotto per la prima volta, integrate dalle voci relative al Gruppo del Diario di guerra della Divisione e da un resoconto sulle sue azioni scritto nel dopoguerra dal Generale Comandante della “San Marco” Amilcare Farina. Un capitolo tratta poi il secondo reparto specializzato nella controguerriglia della Divisione “San Marco”, ossia la “Controbanda” del Tenente Costanzo Lunardini del III Battaglione del 6° Reggimento Fanteria di Marina, asata a Calice Ligure nel 1944-1945. Altre sezioni del libro includono le uniformi, i distintivi e l'equipaggiamento dei reparti in oggetto, le decorazioni al Valor Militare concesse, le tenute da controinterdizione nei conflitti contemporanei e una vasta iconografia, spesso inedita.

Formato 17x24, 300 pagine, più di 150 illustrazioni b/n e colori e riproduzioni di documenti e due mappe, 32,00 Euro.

Spedizione tracciabile gratis con pagamento sul Conto Corrente Postale N° 8857864 IBAN: IT-22-D-07601-01400-000008857864 intestato “ITALIA Storica” o + 5,00 Euro spedizione sul Paypal frundsberg@libero.it.





INFO E ORDINI
Associazione Culturale “ITALIA Storica”
Via Onorato 9/18
16144 Genova
GE – Italia
P. IVA/C.F. 02033100997

Tel. Cell. 348 6708340
Tel. 010 824086

E-Mail ars_italia@hotmail.com
Blog http://associazioneitalia.blogspot.com
 

LA LINEA GOTICA IN GARFAGNANA, 70 anni dopo...

Giornata di battlefield studies e convegno sui combattimenti nell'alta valle del Serchio: ricognizione sulle posizioni di quota 619 e 832 tenute dal Battaglione Uccelli (II/6°) della San Marco e convegno con Andrea Giannasi, Davide del Giudice e Andrea Lombardi, moderato da Giuseppe Carli, che ringraziamo per l'invito!







 



giovedì 27 marzo 2014

Ostfront! Le tattiche della Wehrmacht sul Fronte Russo, 1941-1945


























Ostfront!
Le tattiche della Wehrmacht
sul Fronte Russo,
1941-1945
Serie Ostfront Vol. 4


Lo scopo di questo testo, steso per conto dell’US Army nel 1953 da un gruppo di comandanti di reparto tedeschi veterani del fronte orientale, era di fornire ai comandanti di piccole unità del materiale d’istruzione riguardo il fronte russo durante la seconda guerra mondiale, basato su esperienze del loro stesso livello. Un attento studio degli esempi portati nel testo fornisce molte lezioni sulla tattica, la logistica, le tecniche di combattimento e nel coordinamento delle armi, sull'influenza del terreno e delle condizioni climatiche sulla condotta delle operazioni, e sulla qualità degli uomini e degli ufficiali tedeschi e sovietici che combatterono sul fronte russo, permettendo di gettarvi uno sguardo realmente approfondito. Infatti, per dare ai lettori una conoscenza profonda e dettagliata delle condizioni di vita e di combattimento sul campo di battaglia, lo studio delle azioni delle piccole unità è di maggiore utilità che una conoscenza superficiale delle grandi operazioni, che sono di competenza dei comandanti e degli stati maggiori degli alti comandi.

Le decine di esempi tattici riportati includono delle azioni di Fanteria davanti a Leningrado nel settembre 1941, nei combattimenti difensivi dell’inverno 1941-1942 e a Stalingrado nel 1943, di reparti Panzer nelle fulminee avanzate dell’estate del 1941 e del 1942 e nelle azioni difensive e nei contrattacchi del 1943, sino ai disperati combattimenti di retroguardia del 1944-1945, e di Genieri d’assalto nell'attraversamento di fiumi, nella bonifica di campi minati e nella distruzione delle posizioni fortificate russe, come nei combattimenti per la linea Stalin nel luglio 1941. Sono poi analizzate le tecniche e le tattiche impiegate in condizioni particolari, quali il combattimento nella taiga e nella tundra, lungo le linee fluviali, nelle foreste e nella lotta antipartigiana.

Le azioni descritte sono accompagnate da mappe dettagliate, utili all'appassionato di storia militare per comprendere meglio lo svolgersi dell’azione relativa e al Wargamer che volesse riprodurre sul tavolo da gioco gli scontri esemplificati, e da numerose fotografie.


F.to 17x24, 300 pagg., numerose mappe e fotografie b/n. Euro 29,00


INFO E ORDINI:
Andrea Lombardi
Associazione Culturale “ITALIA Storica”
Tel. Cell. 348 6708340
E-Mail ars_italia@hotmail.com

Spese di spedizione gratis con pagamento sul conto Corrente Postale N° 8857864
IBAN: IT-22-D-07601-01400-000008857864 intestato “ITALIA Storica”
o sul Paypal frundsberg@libero.it, o + 5,00 Euro per spedizione Contrassegno

Colonnello Wilhelm Willemer - La difesa tedesca di Berlino Aprile-maggio 1945


























Colonnello Wilhelm Willemer
La difesa tedesca di Berlino
Aprile-maggio 1945


Prefazione del Colonnello Generale Franz Halder
Serie Ostfront Vol. 3
Collana a cura di Andrea Lombardi

L’autore va oltre il semplice concetto di pianificazione e offre il primo resoconto della difesa di Berlino da parte tedesca ad essere basato su ricerche approfondite. Dal punto di vista della storia militare do grande importanza a questo studio, e concordo con le opinioni militari espresse dall’autore.
Dalla prefazione del Generale Franz Halder,
Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Tedesco dal 1938 al 1942.
Diversi sono ormai i libri in italiano dedicati alla Battaglia di Berlino, ma in questo studio la difesa della capitale del Reich viene analizzata in dettaglio in ogni suo aspetto: i vari contrastanti punti di vista, da quello di Adolf Hitler all’Alto Comando dell’Esercito e al Gruppo d’Armate “Vistola”, la sua pianificazione organizzativa, l’organizzazione delle posizioni difensive, le forze coinvolte (Wehrmacht, Waffen-SS, Volkssturm, Hitlerjugend e le altre forze paramilitari e di difesa locale), la situazione dei rifornimenti e le misure per la sicurezza della popolazione civile. In appendice, un resoconto delle operazioni belliche, mappe, illustrazioni, schede biografiche dei comandanti tedeschi e gli ordini di battaglia delle unità tedesche e sovietiche.
Brossura, F.to 14×21, 168 pagg., diverse mappe e ill. in b/n, 18,00 Euro.

INFO E ORDINI:
Andrea Lombardi
Associazione Culturale “ITALIA Storica”
Tel. Cell. 348 6708340
E-Mail ars_italia@hotmail.com

Spese di spedizione gratis con pagamento sul conto Corrente Postale N° 8857864 
IBAN: IT-22-D-07601-01400-000008857864 intestato “ITALIA Storica” 
o sul Paypal frundsberg@libero.it, o + 5,00 Euro per spedizione Contrassegno

Il Comandante Bardelli

Il Comandante Bardelli
Rara foto in divisa da Ufficiale della Regia Marina

Il Comandante Bardelli

Il Comandante Bardelli
A Nettuno, nel Btg. Barbarigo della Xa MAS

Il Comandante Bardelli

Il Comandante Bardelli
Assieme ai suoi marò del Barbarigo

Decima MAS

Decima MAS
Ufficiali del Btg. Maestrale (poi Barbarigo): Tognoloni, Cencetti, Posio, Riondino...

MAS a Nettuno affondano un Pattugliatore americano

MAS a Nettuno affondano un Pattugliatore americano
L'azione di Chiarello e Candiollo in copertina all'Illustrazione del Popolo del 19 marzo 1944